Per conoscere questo blog e chi è l'autore vai nella pagina Info.


« Batman: the movie

Con questo post nasce una nuova rubrica, a periodicità rigorosamente irregolare e scostante, nella quale semplicemente scriverò dei dvd presi in prestito in Sala Borsa (per chi non lo sapesse la mega bibiloteca bolognese dove si trova di tutto e di più), con indicazioni su collocazione e inventario nel caso voleste recuperarli anche voi. Insomma, una mia personale selezione in cui cercherò come al solito di privilegiare i titoli più bizzarri e curiosi. I non felsinei stiano comunque tranquilli: i dvd in questione si trovano generalmente anche in commercio.  

 

di Leslie H. Martinson

con Adam West, Burt Ward

Usa 1966

 

Pow! Bang! Thud! Sbong! Ma soprattutto: Kitch! Camp! Pop! Psycho!

 

Corre voce che Federico Fellini apprezzasse questo film. E, a guardar bene, non è difficile crederlo. Con tutti i distinguo del caso e con le dovute proporzioni “Batman” classe ’66 è davvero un’opera felliniana. Goliardia fumettosa, parata carnascialesca, giostra psicotropa: giustamente dedicato ai “lovers of adventure, lovers of pure escapism, lovers of unadulterated entertainment, lovers of the ridiculous and the bizarre”, il film tratto dalla mitica serie televisiva con Adam West e Burt Ward è un degno monumento ai chiassosi e saturi anni Sessanta. Vette di demenza sfacciata, di comicità (in)volontaria, di sessualità serpeggiante (c’è pure il bondage!) e repressa (Robin ansimante!) che sono mille miglia lontane dalle prove, per quanto già abbondantemente grottesche e caricaturali, di un Joel Schumacher.

Ho appena scomodato Fellini: non contento tiro in ballo pure Lewis Carroll (sperando che nessuno si rivolti nella tomba…). Perché Gotham City è piuttosto una “stupefacente” Wonderland, in cui indovinelli assurdi suscitano risposte ancora più assurde (ma stranamente esatte), le leggi della logica e della verosimiglianza risultano sghembe e inclinate come le inquadrature e tutti sembrano agire sotto l’effetto di gas esilarante. Tra cartelli situazionistici, dialoghi da teatro dell’assurdo, slapstick puro (l’improponibile sequenza della bomba), visionarietà di costumi e scenografia si riesce incredibilmente a produrre sul serio “divertimento non adulterato”.

 

Il dvd è folle fin nei menù ed è infarcito di Bat-extra, tutti sottotitolati in italiano: commento audio di Adam West (che non si fa certo pregare) e Burt Ward, featurette (neanche qui West fa il timido…), intervista all’inventore della Batmobile, trailer e gallerie d’immagini.

 

 

Informazioni Sala Borsa Inventario: SBV 14037   Collocazione: F MARTLH BAT

 

11 comments a “Batman: the movie”

  • 25 novembre 2006
    rob81 wrote

    La domanda sorge spontanea: ma non hai proprio altro da fare?

    Ciaoo Rob

  • 25 novembre 2006
    mimidef wrote

    te la canti e te la suoni! ;) cmq è una bella idea

  • 26 novembre 2006
    kartso5GaToL wrote

    Top5 delle onomatopee psicotrope e carnascialesche di Batman:

    1) Pow

    2) Bang

    3) Prot

    4) Ahia cazzo! Ma puttana Eva!

    5) Crash

    E se ancora non ne hai abbastanza di supereroi, dai un’occhiata da noi. Coincidenza incredibile!

  • 26 novembre 2006
    rob81 wrote

    rido per la 4) :D

    e corro nel vostro blog!

    Ciaoo Rob

  • 26 novembre 2006
    UnoDiPassaggio wrote

    Finchè scrivi cose tipo “giostra psicotropa” per me puoi aprire tutte le rubriche che vuoi, anche “i film che m’immagino mentre sfoglio rotocalchi patinati in bagno”. ^^

    E comunque, Robin ansima per una fellatio sottintesa e fuori campo (ovviamente eseguita dal pipistrellone)? Dimmi di sì, dimmi di sì.

    (si può scrivere fellatio, no?)

  • 26 novembre 2006
    rob81 wrote

    mi hai suggerito una buona idea per una nuova rubrica. ^^

    Mi spiace deluderti, ma quello di Robin è un sospiro frustrato che emette mentre è costretto ad origliare Batman e Catwoman che se la spassano.

    e grazie.

    Ciaooo Rob

  • 26 novembre 2006
    tartacammello wrote

    ricordo lo sguardo spiritato che avevi mentre mi raccontavi di aver recuperato questa e altre meravilgie dalla cripta d Sala Borsa…

  • 26 novembre 2006
    rob81 wrote

    eh sì, certe volte mi faccio paura.

    Ciaoo Rob

  • 27 novembre 2006
    UnoDiPassaggio wrote

    Ah, Robin come il solito “mommo” impotente. Delusione infinita.

  • 4 dicembre 2006
    JerryGarcia85 wrote

    è incredibile che ci siano anche solo due persone che l’abbiano visto! Lo recensii anch’io un anno fa… da scompisciarsi, dal primo all’ultimo minuto…

  • 4 dicembre 2006
    rob81 wrote

    correggo: che ci siano anche solo due malati che l’abbiano visto.

    Ciaoo Rob

Clicca qui per registrarti

... oppure lascia un commento con il tuo account Facebook